News

Lorenzin: “I risparmi in sanità potrebbero contribuire alla riduzione delle tasse”

Roma, 27 luglio 2015 – “Nella prossima legge di stabilità non è previsto nessun taglio lineare alla sanità ma solo un efficientamento del sistema, che produrrà risorse da destinare al miglioramento dei servizi, anche se una parte potrebbe essere usata per il taglio delle tasse”. E’ quanto ha affermato il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin commentando l'intervista del Commissario alla Revisione della spesa Yoram Gutgeld. “Nell'intervista - ha detto il Ministro - bisogna discernere il contenuto dal titolo. Il commissario, in realtà, declina tutte le misure contenute nel Patto della Salute, e non posso che esserne contenta. Gli interventi che definisce sono tutti in base ai contenuti del Patto, dalla maggiore efficienza e produttività delle strutture e della medicina territoriale alla lotta alla medicina difensiva e alla trasparenza dei dati. Io ho sempre detto che in questo modo si possono ricavare più di dieci miliardi senza ricorrere a tagli lineari". "Io mi batto perché le risorse rimangano nel sistema - sottolinea ancora la Lorenzin - poi si possono inquadrare nell'andamento della finanza pubblica, se si riducono le tasse è evidente che questo è un beneficio di tutti. Una parte potrà andare nel ridurre le tasse ma il resto va a personale, ricerca e nuove tecnologie, e in generale a migliorare i servizi”. 

 

« torna alle news
CONTENUTI AREA RISERVATA